Rsa Villa Solaria (Sesto Fiorentino), sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori per la soppressione del pagamento dei primi tre giorni di malattia, con presidio di protesta Fp Cgil-Cisl Fp davanti alla Società della Salute: “Dipendenti considerati eroi in pandemia e ora trattati in modo inaccettabile”

Rsa Villa Solaria (Sesto Fiorentino), oggi sciopero per l’intera giornata dei lavoratori e delle lavoratrici, in protesta con la Cooperativa Elleuno (il gestore) che da mesi ha soppresso il pagamento dei primi tre giorni di malattia (che per il Contratto nazionale è a carico del datore di lavoro), col risultato che se i dipendenti si ammalano possono perdere parte della retribuzione. L’agitazione, indetta da Fp Cgil e Cisl Fp, ha visto anche un presidio di lavoratori, lavoratrici e sindacati stamani in via Gramsci a Sesto Fiorentino davanti alla sede della Società della Salute Fiorentina Nord ovest, titolare dell’accreditamento nonché proprietaria dell’immobile e della struttura Villa Solaria.
“Si tratta di lavoratori e lavoratrici che durante la pandemia, nonostante condizioni contrattuali ed economiche critiche, hanno salvato vite e operato in situazioni complicate. Ora, dopo che sono stati chiamati ‘eroi’, non meritano questo trattamento inaccettabile, la mobilitazione sarà lunga e determinata. Anche la Società della Salute deve intervenire, penalizzando chi non rispetta i diritti e le norme”, dicono Fp Cgil e Cisl Fp. Nel territorio della Città Metropolitana di Firenze la Cooperativa Elleuno gestisce perlopiù servizi socio sanitari come Rsa, Rsd e Centri Diurni in appalto e convenzione con il pubblico (Asp Montedomini, Ausl Toscana Centro, Società della Salute Nord Ovest) per un totale di 11 strutture.

Scarica il volantino