Lunedì 19 luglio sciopero generale territoriale dell’area metropolitana di Firenze, con manifestazione dalle 9 in piazza Santa Croce: lo proclamano Cgil-Cisl-Uil a difesa del lavoro, a sostegno della vertenza Gkn, per difendere la dignità del lavoro, il tessuto industriale, i diritti e la legalità. Paola Galgani: “Dopo il tavolo del Mise in Prefettura si rafforzano ancor più le motivazioni dello sciopero, contro ogni operazione finanziaria che in nome del profitto non si preoccupa di devastare il tessuto sociale ed economico delle nostre comunità”

“Firenze difende il lavoro”, sciopero generale territoriale dell’area metropolitana di Firenze, con manifestazione in piazza Santa Croce (ore 9-13): lo proclamano Cgil-Cisl-Uil Firenze per lunedì 19 luglio a difesa del lavoro, a sostegno della vertenza della Gkn di Campi Bisenzio per il ritiro di tutti i licenziamenti, per la dignità del lavoro, per la tutela del tessuto industriale, per un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro. Lo sciopero è previsto per le prime 4 ore di lavoro della giornata, federazioni e le Rsu-Rsa potranno decidere modalità diverse. Il programma in Santa Croce prevede sei interventi di lavoratori e lavoratrici dal palco, insieme ai tre interventi della segretaria generale di Cgil Firenze Paola Galgani (che sarà l’ultima a parlare), del segretario generale di Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi e del coordinatore Uil area fiorentina Leonardo Mugnaini.

Dice Paola Galgani: “Al tavolo del 15 luglio in prefettura a Firenze sulla chiusura Gkn decisa dalla proprietà, l’azienda col suo comportamento sprezzante ha offeso i lavoratori e chi a quel tavolo li rappresentava, e ha offeso tutte le istituzioni. È stato tenuto un comportamento inaccettabile che in nessun modo può diventare un precedente per questo territorio. Insieme agli altri sindacati, alla Fiom e alle Rsu continuiamo a chiedere il ritiro dei licenziamenti e una soluzione per i lavoratori in appalto. Tutte le istituzioni presenti si sono assunte degli impegni importanti che dovranno essere portati avanti per mantenere in vita la Gkn. Dopo il tavolo del Mise del 15 luglio si rafforzano ancor più le motivazioni dello sciopero generale unitario di lunedì 19 luglio con presidio in piazza Santa Croce a Firenze dalle 9, per la difesa del lavoro, della sua dignità e del suo valore e contro ogni operazione finanziaria che in nome del profitto non si preoccupa di devastare il tessuto sociale ed economico delle nostre comunità”.

 

Nota per le lavoratrici e i lavoratori sottoposti alla Legge 146

Alle lavoratrici e ai lavoratori dei settori dei servizi
pubblici essenziali regolamentati dalla L 146/90

CGIL CISL UIL dell’Area Metropolitana di Firenze hanno indetto uno sciopero generale per Lunedì 19 Luglio con manifestazione la mattina a Piazza Santa Croce.

Una risposta immediata da parte del territorio a sostegno della vertenza GKN e per il ritiro di tutti i licenziamenti, per la dignità del lavoro, per la tutela del tessuto industriale, per un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro.

I tempi della mobilitazione, come saprete, contrastano con le tempistiche di indizione degli scioperi nei servizi pubblici essenziali regolamentati dalla Legge 146/90 che necessitano di procedure per il raffreddamento e tempi più lunghi di quelli che abbiamo avuto a disposizione, e che pertanto escludono dallo sciopero generale di Lunedì 19 Luglio i settori sottoposti alla Legge 146/90.
Detto questo come categorie della Funzione Pubblica di CGIL, CISL e UIL fiorentine saremo comunque presenti alla manifestazione e chiediamo il massimo impegno nella partecipazione alle delegate e ai delegati delle nostre RSU e RSA e a tutti coloro che lunedì mattina non sono in turno di lavoro.

Senza un tessuto industriale forte, un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro, si minano le fondamenta della nostra comunità che vede nello stato sociale e nei servizi pubblici elementi di sviluppo e di benessere.
Per questo difendiamo il lavoro, per questo continuiamo a sostenere la vertenza Gkn.

FP CGIL Firenze – CISL FP Firenze Prato – UIL FPL Toscana Centro –