All’ospedale fiorentino di Careggi i sindacati contro l’azienda: «Scatti negati». «La dirigenza di Careggi è venuta meno agli accordi che ha firmato». L’accusa arriva da Cgil, Cisl, Fials di vategoria e dalle Rsu che rappresentano infermieri, operatori, tecnici dell’ospedale: l’accordo integrativo, che prevedeva per quasi 2.700 dipendenti lo scatto di anzianità (per 300-350 euro in più all’anno) «è saltato per decisione unilaterale dell’azienda». La direzione avrebbe applicato vecchie norme «mai prese in considerazione» per giustificare il dietrofront: così gli scatti di anzianità verrebbero spalmati fino al 2021 .I sindacati spiegano di non poter accettare questo precedente, «altrimenti qualsiasi accordo futuro non avrà alcun senso», e hanno proclamato lo stato di agitazione.

(fonte: Corriere Fiorentino)

 

Allegati